LA CREATIVITA' IN CUCINA

blog post

“Ci saranno cucine che prepareranno automaticamente i pasti, riscaldando l’acqua e
trasformandola in caffè, tostando il pane, friggendo e strapazzando le uova, arrostendo il bacon. La colazione verrà ‘ordinata’ la sera prima e sarà pronta all’ora desiderata del mattino. Pranzi e cene completi, semi-preparati, verranno conservati surgelati finché non saranno pronti per essere cucinati.” Isaac Asimov, in un articolo scritto per il New York Times nel 1964.

Senza la creatività questa sarebbe la realtà.

La creatività non è solo quella di chi crea un piatto nuovo, è anche nel riprodurre una ricetta con la propria sensibilità e manualità; la creatività appartiene a colui che desidera gustare qualcosa di speciale, è nella scelta di un menu particolare, di un vino, persino nella scelta di un ristorante.
La quotidianità meccanica svilisce, il conformismo appiattisce eppure basterebbe poco per arricchire la nostra tavola e noi stessi.

La creatività in cucina è ampiamente generosa con chi la esercita. La gioia di una realizzazione appaga e ripaga del tempo speso: il piacere di immaginare, di progettare, di improvvisare, di sperimentare.... tutto questo per qualcosa che, come un mandala, svanisce ma il cui ricordo permane in noi, forgiando il desiderio di rivivere quest’esperienza, di ricreare questa sorta di magico attimo fuggente del palato.
Alla fine ci resta la sintesi di tutto ciò: la ricetta.
La ricetta, splendida opportunità di ricreare ciò che appariva effimero, per rivivere questi attimi e per farne partecipi altre persone: ripercorrere la ricetta, aggiustarla, trasferirle qualcosa di particolare, che contraddistingua il nostro gusto unico e speciale....vecchio e consueto modo per trasmettere e tramandare.

Oggi, attraverso gli attuali mezzi informatici, si concretizza l'opportunità per chiunque di condividere esperienze con una vasta platea, avendo un pubblico non più circoscritto ad una limitata o consueta cerchia.
Possiamo essere facilmente noi gli artefici della nostra fama e del successo della nostra attività. Coqueat vuole essere un tramite perché crede nel binomio mangiare con gusto e mangiare sano, genuino, ecosostenibile; perché crede che chi crea rispettando questi criteri debba avere un grande riscontro e perché ritiene che questi siano i mezzi giusti per interagire con l'attuale mercato.
La creatività è sempre fonte di ispirazione: non può e non deve passare inosservata.

by Marco
Articolo precedente Articolo successivo
Marco
About